Nota sui fenomeni di ibridazioni iconografiche nell’Etruria orientalizzante: la sirena del Pittore delle Rondini

Metadatas

Date

June 7, 2019

Language
Identifiers

Keywords

Etruscologie Céramique antique -- Italie Archéologie préromaine Mobilités artisanales antiques

Cite this document

Christian Mazet, « Nota sui fenomeni di ibridazioni iconografiche nell’Etruria orientalizzante: la sirena del Pittore delle Rondini », Hyper Article en Ligne - Sciences de l'Homme et de la Société, ID : 10670/1.73pqy9


Metrics


Share / Export

Abstract En It

The Swallow Painter, a craftsman who probably emigrated from Ionia to southern Etruria, is an important figure in the Etrusco-Corinthian vase painting during the late Orientalizing period. This short article aims to analyze the phenomenon of hybridization of the iconographic repertoire of his western creations, focusing especially on a well-known anthropocephalic bird figure depicted on the eponymous cup preserved in Rome in the Museo nazionale etrusco di Villa Giulia.

Il Pittore delle Rondini, artigiano probabilmente emigrato dalla Ionia all’Etruria meridionale, è una figura importante della ceramografia etrusco-corinzia dell’Orentalizzante Recente. Questo breve articolo mira ad analizzare il fenomeno di ibridazione del repertorio iconografico delle sue creazioni occidentali, focalizzandoci in particolare su una figura di uccello antropocefalo ben nota recata dalla coppa eponima conservata a Roma nel Museo nazionale etrusco di Villa Giulia.

From the same authors

Similar documents