II. Realtà e utopia nel mondo contemporaneo: Paolo Volponi

Abstract 0

Per dare un significato emblematico e di forte richiamo a un mondo rimasto in gran parte sconosciuto, quello del basso proletariato contadino, Ferdinando Camon ritenne opportuno avvolgere tale mondo in un’aura di mitica arcaicità e farlo parlare, coralmente, cadenzando la sua voce su una tonalità dialettale che sapesse evocare tutto il repertorio di una esistenza tanto abbandonata a se stessa quanto sofferta e permeata di un’orgogliosa rassegnazione. Un decennio prima, dal 1962 al 1974, qualc...

From the same authors

Similar documents