Edizione diplomatica digitale di un corpus trilingue: il progetto ANR-FNR TRANSSCRIPT

Metadatas

Date

2018

type
Language
Identifiers
Licenses

http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/ , info:eu-repo/semantics/OpenAccess


Keywords

Digital diplomatics Diplomatique médiévale Humanités numériques Duché de Lorraine Comté et duché du Luxembourg

Cite this document

Laura Gili-Thébaudeau, « Edizione diplomatica digitale di un corpus trilingue: il progetto ANR-FNR TRANSSCRIPT », Hyper Article en Ligne - Sciences de l'Homme et de la Société, ID : 10.6092/issn.2532-8816/7261


Metrics


Share / Export

Abstract En It

TRANSSCRIPT is a four-year international project co-founded by the French ANR (Agence Nationale de la Recherche) and Luxembourgish FNR (Fonds National de la Recherche).. The main purpose of TRANSSCRIPT is to explore late-medieval writing practices by combining two fields of study: the governance of the medieval states at the regional level and cultural transfers between regions straddling two sides of a linguistic border. TRANSSCRIPT compares two territorial principalities, the duchy of Lorraine and the county/duchy of Luxembourg between 13 th and 16 th century. The francophone database consists of charter texts and metadata, regestes and comments in French; in addition, the TRANSSCRIPT database will allow semantic and linguistic studies on Latin and on vernacular languages (French, German).

TRANSSCRIPT (Transcription et scripturalité. Écrit et gouvernance entre France et Empire, XIII e-XIV e siècle), trascrizione e studio della documenta-zione medioevale transfrontaliera (Francia-Lussemburgo), è un progetto finanzi-ato dall'Agence Nationale de la Recherche (ANR), in Francia, e dal Fonds National de la Recherche (FNR), in Lussemburgo. Il suo scopo è quello di assem-blare, in un vasto corpus, la documentazione medievale dei duchi di Lorena e dei conti, poi duchi, del Lussemburgo (XIII-XVI secolo) in maniera tale da svilup-pare riflessioni sulla "governance" e sui "transfer" tra due culture, due universi vicini, complementari, e nel contempo distanti. Le lingue utilizzate nei documenti sono tre: latino, francese e tedesco. L'utilizzazione dell'informatica applicata alle fonti storiche permette di esplorare agevolmente questa documentazione facendo ricerche mirate. 1 Per l'opportunità data di scambiare opinioni sullo sviluppo dell'informatica umanistica a livello internazionale, si ringraziano gli organizzatori del Quinto Convegno Annuale AIUCD "Edi-zioni digitali: rappresentazione, interoperabilità, analisi del testo e infrastrutture". (Digital editions: Representation, interoperability, text analysis and infrastructures) che si è tenuto a Venezia nel mese di settembre 2016. Si ringrazia vivamente Timothy Salemme per l'attenta rilettura di queste note e per i preziosi suggerimenti elargiti e Guillaume Porte per una corretta impaginazione del documento.

From the same authors

Similar documents